“Uno sguardo Rosa” - In Breve... - Repubblica dei Ragazzi

Repubblica dei Ragazzi - ONLUS
«Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me;
e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Lc 9,48
NVMQVAM DEORSVM DOMINE
"mai in basso, Signore (sempre verso l'alto)"
Vai ai contenuti

Menu principale:

“Uno sguardo Rosa”

Repubblica dei Ragazzi
Pubblicato da in News ·
Progetto di sostegno psico-pedagogico per le cittadine della RdR sovvenzionato dalla Fondazione:

n questi anni, i quattro Gruppi Appartamento della Repubblica dei Ragazzi, hanno accolto ragazze adolescenti. Qualsiasi ragazzo porta all’interno del Gruppo Appartamento il proprio vissuto e la propria personalità contribuendo in modo sostanziale a “connotare” le peculiarità del gruppo stesso, imprimendo al Gruppo una sorta d’identificazione che caratterizzerà quella Comunità in maniera più distintiva.
La nostra esperienza decennale ci porta a dire che il gruppo misto di adolescenti nella medesima Comunità, anche se per ovvie ragioni trascina con se’ una serie di difficoltà intrinseche, (più temute che veramente vissute, secondo quanto ci insegna la nostra esperienza) permette ad ogni membro di quello specifico Gruppo di interiorizzare e di vivere le differenze comportamentali e di genere che inevitabilmente un ragazzo ed una ragazza mettono in campo nella vita comune.
I nostri Gruppi Appartamento sono tutti idonei ad accogliere ragazze.
II Progetto “Uno Sguardo Rosa” vuole essere, al di fuori dei normali canoni d’intervento, simili per tutti i ragazzi accolti, un sostegno più specifico alle problematiche che l’inserimento di una ragazza porta con sé. La nostra esperienza racconta che le adolescenti che approdano in una Comunità educativa, pur utilizzando talvolta condotte del tutto simili a quelle dei maschi, si trascinano spesso irrisolte storie d’abuso: soltanto attraverso il lavoro qualificato degli educatori, dopo un’attenta osservazione dei comportamenti e interpretazione delle dinamiche relazionali, si riesce a far emergere l’inconfessabile. Questo è un lavoro lunghissimo, a volte estenuante, spesso esacerbante ma essenziale e irrinunciabile. Dotare una ragazza e conseguentemente la Comunità che la accoglie, di “strumenti” più affilati e di risorse più specifiche potrebbe essere un tentativo di facilitare questa parte del lavoro. Le adolescenti poi sono speso vittime di altre violenze magari di tipo psicologico e/o affettivo che le induce verso atteggiamenti sbagliati come l’uso di alcool e droga, i disturbi di tipo alimentari come l’anoressia e la bulimia o l’autolesionismo, ultimamente molti di questi disturbi vengono innescati oltre che dai deficit della famiglia di origine dai sempre più frequenti casi di bullismo, anche nell’area femminile, nonché da quelli inflitti attraverso i socialmedia.
Uno sguardo nell’universo femminile deve pertanto imporsi su una realtà di vita a 360° perché ogni singola difficoltà possa essere sfidata e, magari... risolta, perché ogni peculiarità personale venga rintracciata, potenziata e sostenuta prima che possa andare persa.

Il Progetto
La “zona rosa” che la Repubblica dei Ragazzi intende coprire attraverso una progettualità specifica si definisce in tre macro aree: psico-pedagogica, formativa-ludica-sportiva, socio-sanitaria.
Ciascuna di queste macro aree concorrerà a far acquisire la consapevolezza che la formazione e la cura di sé, possono restituire l’immagine di una femminilità integra spesso persa o deformata dalle storie di abbandono, violenza e abuso che ogni ragazza porta con sé.
Nello specifico, il progetto “Uno sguardo rosa”, si avvale di:
• risorse umane competenti e specializzate nel campo adolescenziale (educatrici, pedagogista, psicoterapeuta, neuropsichiatra, ginecologa, nutrizionista)
• risorse territoriali che operano nel settore giovanile formativo e sportivo (laboratori di cucina, fotografia, sartoria, estetica, impianti sportivi per ginnastica artistica, atletica, nuoto, ippoterapia...)
• strumenti educativi specifici che la RdR attua secondo un’esperienza pluridecennale (autogoverno, semiautonomia...)



Repubblica dei Ragazzi ONLUS
Via Aurelia sud, 84
00053 Civitavecchia (RM)
Tel: 0766 23300
Fax: 076633863
Mail: repubblicadeiragazzi@tiscalinet.it
Pec: repubblicadeiragazzi@pec.it
Riconosciuta con Decreto del Ministero dell’Interno n. 5118/PD del 01/02/2010 - P.I. 10973971004 - C.F. 10973971004
Torna ai contenuti | Torna al menu